CONDIVIDI
Nicolò Barella (Getty Images)
Nicolò Barella (Getty)

Nicolà Barella si avvicina a piccoli passi all’Inter. Come vi diciamo ormai da diversi giorni, il centrocampista del Cagliari nel giro della nazionale italiana, è il principale obiettivo della compagine nerazzurra per quanto riguarda il reparto di mezzo. Nella giornata di ieri, come raccolto dai colleghi di Sky Sport 24, i dirigenti dell’Inter hanno incontrato in sede Alessandro Beltrami, il procuratore del rossoblu, che ha dato il suo gradimento alla proposta. Manca comunque l’intesa con il Cagliari, che ricordiamo, chiede una cinquantina di milioni di euro per il proprio giocatore: «Toccherà alle due società – le parole del giornalista di Sky, Barzaghi – trovare la formula giusta che accontenti il Cagliari sulle contropartite, compiendo quei decisivi passi avanti che permettano di giungere all’attesa fumata bianca». La cosa ormai certa è che quella da poco passata sembrerebbe essere l’ultima stagione di Barella in Sardegna.

BARELLA ALL’INTER: “LE OFFERTE NON MANCANO…”

Dopo sei stagioni in rossoblu fra Primavera e prima squadra, per il centrocampista classe 1997 è giunto il momento del grande salto di qualità: «Le offerte sono cose che fanno piacere – le parole dello stesso giocatore, in occasione della conferenza stampa con la nazionale italiana da Coverciano – perché vuol dire che sto lavorando bene. Può essere che vada via, è tutto aperto, ma adesso penso solo alla Nazionale e all’Europeo Under 21. Poi il resto lo lascio fare al procuratore». Conte lo vorrebbe al centro del suo disegno tattico, la chiave di volta per far fare il salto di qualità al centrocampo nerazzurro, un po’ sottotono nelle ultime due stagioni. «Ho messo il cellulare in modalità silenzioso (ride n.d.r) – ha aggiunto – ho salutato i compagni e i dirigenti del Cagliari come al solito, come ho sempre fatto anche quando ero stra sicuro di restare. Adesso devo restare concentrato sul campo, perché questo è il mio lavoro».

COSI’ NEL CENTROCAMPO DI CONTE

Barella è ormai da tre stagioni a questa parte un elemento insostituibile del Cagliari, nonostante lo stesso sia solamente un classe 1997 e abbia solamente 22 anni. Anche nell’annata chiusasi poche settimane fa, 38 partite, di cui 35 in Serie A e 3 in campionato con l’aggiunta di una rete e di quattro assist distribuiti. Un calciatore di grande tecnica e qualità, ma soprattutto, con personalità da vendere, quasi “imbarazzante” in positivo vista la sua giovane età. Nel centrocampo dell’Inter che ha in mente Conte dovrebbe giocare in cabina di regia, in un 3-5-2, affiancato da Nainggolan e Brozovic (o un eventuale altro calciatore), con Politano e Perisic larghi sulle due fasce.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore