CONDIVIDI
Paulo Fonseca (Getty Images)
Paulo Fonseca (Getty)

Paulo Fonseca è il nuovo allenatore della Roma. Manca ancora l’annuncio ufficiale ma il tecnico portoghese può dirsi pronto ad iniziare la nuova avventura in giallorosso. La svolta è arrivata nella giornata di oggi, quando è stato raggiunto l’accordo in merito alla famosa clausola rescissoria che legava Fonseca allo Shakhtar di Donetsk, la sua squadra attuale. Una clausola da circa 5/6 milioni di euro, ma la Roma ha ottenuto un forte sconto e ne dovrà versare nelle casse degli ucraini solo due. Nessuna contropartita tecnica verrà inserita nell’operazione, e come detto sopra, si attende che vengano firmati tutti i documenti d’uscita, dopo di che Fonseca sarà libero di recarsi in Italia (molto probabilimente giù lunedì) per firmare il nuovo accordo che lo legherà alla società capitolina, un triennale da 2.5 milioni di euro netti a stagione più bonus.

PAULO FONSECA LA SCELTA DELLA ROMA

Dopo Di Francesco e il traghettatore Claudio Ranieri, il portoghese avrà il compito di riportare la Roma fra le prime quattro squadre del campionato di Serie A, di modo da riconquistare il prima possibile l’accesso alla Champions League. La dirigenza romanista, dopo aver sondato Conte, Gasperini, Mourinho e Ten Hag, alla fine ha optato per l’allenatore lusitano, considerato dagli addetti ai lavori un maestro del bel gioco. Fonseca fa infatti del calcio offensivo a 360° il suo mantra, e la sensazione circolante è che visti i talenti a disposizione della Roma, ne vedremo delle belle la prossima stagione dalle parti dell’Olimpico. Il modulo utilizzato dal tecnico portoghese è il 4-2-3-1, il che significa che la società capitolina dovrà assicurarsi una nuova prima punta tenendo conto che Edin Dzeko sembrerebbe destinato a lasciare Trigoria per trasferirsi all’Inter.

Il 4-2-3-1 che potrebbe allenare Fonseca

TREQUARTI, CENTROCAMPO E CORSIE

Sulla trequarti, invece, dovrebbe tornare in pianta stabile il gioiellino Zaniolo, con l’aggiunta di Under e Kluivert, per una linea decisamente giovane, di talento e di qualità, proprio come piace a Fonseca. Cedere Dzeko, e magari anche Schick (un mezzo flop nella capitale), potrebbe essere la scelta giusta per assicurarsi quel centravanti di peso che sarebbe appunto perfetto per completare lo scacchiere che ha in mente Dzeko, magari proprio quel Mauro Icardi che in questi giorni è stato accostato con insistenza proprio ai della squadra capitolina. Il 4-2-3-1 prevede anche una coppia di centrocampisti molto tecnici (uno sarà quasi sicuramente Cristante), e due terzini bravi a difendere e ad offendere. A riguardo sembrerebbe perfetta la scelta Kolarov, ma nelle ultime settimane l’ex City è stato accostato a numerose altre squadre e pare possa fare le valigie.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore