CONDIVIDI
Maurizio Sarri, Juventus
Maurizio Sarri: l’annuncio sul sito ufficiale Juventus

Ora è davvero fatta, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus! L’ufficialità era in attesa da un paio di giorni a questa parte ed è giunta negli scorsi minuti, con un lungo comunicato pubblicato dal club bianconero sul suo sito web ufficiale. «Ha appena concluso un’eccellente stagione sulla panchina del Chelsea, coronata, dopo il terzo posto in Premier League e la Finale di EFL Cup, con la vittoria, pochi giorni fa, dell’Europa League – inizia l’articolo scritto dalla società di corso Galileo Ferraris – dopo aver sollevato il suo primo trofeo continentale, adesso Maurizio Sarri ritorna in Italia, dove ha allenato per tutta la sua carriera, fatta eccezione, appunto, per l’esperienza inglese appena terminata. E da oggi, e per i prossimi tre anni (fino al 30 giugno 2022), guiderà la Juventus». Il sito web bianconero snocciola quindi le tappe più importanti della carriera dell’allenatore toscano, iniziata nel 2001, quindi lo sbarco in Serie B nel 2005 alla guida del Pescara, poi dell’Arezzo e dell’Avellino.

Visualizza questo post su Instagram

OFFICIAL | Maurizio Sarri is the new Juventus coach #WelcomeSarri

Un post condiviso da Juventus Football Club (@juventus) in data:

MAURIZIO SARRI NUOVO ALLENATORE DELLA JUVENTUS: L’ANNUNCIO

«La strada verso la Serie A, però, è ancora lunga – prosegue la Juventus – Sarri guida, il Verona, il Perugia, il Grosseto, l’Alessandria e il Sorrento, fra B e Lega Pro». Nel 2012 il matrimonio con l’Empoli, uno dei suoi grandi amori, con cui riesce a conquistare la massima serie alla prima stagione. Quindi lo sbarco a Napoli nel 2015, «e anche qui Sarri lascia il segno. Con lui infatti la squadra partenopea raggiunge quota 82, 86 e 91 punti, dal 2015 al 2018: tutte le volte si tratta del record in Serie A per il Club, che conquista per 3 anni, due delle quali senza passare dai preliminari, la qualificazione alla Champions League». Infine, durante la scorsa stagione, il trasferimento a Londra, sponda Chelsea, dove Sarri ottiene il suo primo trofeo continentale. «E adesso – si conclude il comunicato – inizia per lui l’avventura in bianconero: benvenuto alla Juventus!».

IL SALUTO DEL CHELSEA

Finisce così la telenovela riguardante il tecnico bianconero, a praticamente un mese esatto dall’addio di Massimiliano Allegri. Per giorni sono continuati a circolare rumors più o meno veritieri su un possibile sbarco di Pep Guardiola, e anche fino a poche ore fa erano numerosi i giornalisti certi che alla fine sarebbe stato il catalano il nuovo allenatore della Juventus per la stagione 2019-2020. E invece alla fine è andato tutto come previsto, con Sarri che ha sottoscritto un contratto da tre anni, scadenza 30 giugno del 2022, a cifre non rese note ma che dovrebbero essere molto vicine ai 6.5 milioni di euro netti annui ventilati nelle scorse settimane. «A Maurizio vanno i ringraziamenti da parte di tutti noi – le parole di Marina Granovskaja, braccio destro di Roman Abramovich al Chelsea – per il lavoro svolto da lui e dal suo staff, per aver vinto l’Europa League, per averci portato a un’altra finale e al terzo posto in campionato. Inoltre vogliamo congratularci con lui per essersi assicurato un posto importante in serie A e gli auguriamo buona fortuna per il futuro». Ed ora, in bocca al lupo mister!

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore