CONDIVIDI
Theo Hernandez
Theo Hernandez (Getty Images)

Theo Hernandez è ufficialmente un nuovo calciatore del Milan. Il classe 1997 proveniente dal Real Madrid (la scorsa stagione in prestito alla Real Sociedad), andrà a ricoprire il ruolo di terzino sinistro, prendendo di fatto il posto di Ricardo Rodriguez o eventualmente dandosi il cambio con il nazionale svizzero. Nonostante il nome tipicamente spagnolo, Hernandez è nato in Francia, precisamente a Marsiglia. La domanda sorge spontanea: come sono andati in transalpini con addosso la casacca del Diavolo? Il più famoso “cugino” che ha giocato nel Milan è senza dubbio Jean Pierre Papin, sbarcato a Milanello nel 1991 dopo aver vinto il Pallone d’Oro con la casacca dell’Olympique di Marsiglia. Papin vinse due scudetti con addosso la casacca rossonera, ma senza riuscire a ripetere le grandi prestazioni in casa: «Dopo 6 anni da numero uno a Marsiglia – raccontò un giorno in un’intervista lo stesso attaccante – mi ritrovai ad essere l’ombra di Van Basten, a differenza mia possedeva agilità e un colpo di testa migliore. Capello non mi faceva giocare ed era inevitabile rendere di meno».

THEO HERNANDEZ AL MILAN: LA TOP 5 DEI FRANCESI

Altro francese degno di nota è stato senza dubbio Marcel Desailly, che giocò e segnò nella finalissima di Champions League contro il Barcellona del 1994, vinta dal Diavolo per 4 reti a zero, e senza dubbio uno dei rossoneri più forti degli ultimi trent’anni. Disputò ben 183 partite con la maglia del Milan, vincendo tutto ciò che poteva vincere fra Italia ed estero, e lasciando un segno indelebile nella memoria e nel cuore dei tifosi, anche per la sua simpatia e personalità. A Milanello fu invece solo di passaggio un certo Patrick Viera, giocatore che poi esplose negli anni successivi, ma su cui il Milan non volle credere, vendendolo troppo frettolosamente. Fra i francesi che più si sono distinti in quel della San Siro rossonera, anche Philippe Mexes, proveniente dalla Roma, e vincitore dell’ultimo scudetto del Diavolo, quello datato 2007-2008 sotto la guida di Massimiliano Allegri.

MENEZ “DIAVOLO E ACQUA SANTA”, E NIANG…

Difficile a questo punto trovare altri due calciatori francesi degni di nota che hanno vestito la maglia del Milan. Potremmo aggiungerci Menez, che ha alternato reti capolavoro, come quella contro il Parma nel 2014, ad altre prestazioni a dir poco imbarazzanti. Sempre in periodo recente ha giocato nel Milan Mbaye Niang, giovane che il Diavolo si assicurò pensando di essersi portato in casa un talento, ma che non riuscì mai ad esprimere il suo potenziale, nonostante la tecnica di base vi fosse. Al momento il classe 1994 è tornato in patria, gioca fra le fila del Rennes, senza infamia e senza lode. Una top 5 di francesi del Milan poco intrigante: chissà che Theo Hernandez non possa invertire questa tendenza negativa.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore