CONDIVIDI
Cassano pelliccia
Cassano pelliccia (web)

Ismael Bennacer si è presentato ieri mattina alle visite mediche con il Milan, con un look decisamente variopinto. Il calciatore della nazionale algerina, fresco vincitore del titolo di campione d’Africa con i suoi connazionali, ha deciso di indossare una “tutina” a maniche corte e pantaloncini corti, alquanto colorata. Nulla di particolarmente eccessivo, sia chiaro, ma la mise del neo-rossonero non è di certo passata inosservata, attirando l’attenzione degli amanti della moda. Bennacer non è comunque il primo calciatore della storia che ha optato per un look particolarmente eccentrico visto che, soprattutto negli ultimi anni, sono diversi i campioni del pallone che hanno sfoggiato, magliette, giacche, pantaloni e scarpe a dir poco “notabili”. Memorabile ad esempio, il cardigan che indossò un paio d’anni fa il capitano del Napoli, Lorenzo Insigne.

BENNACER E NON SOLO: INSIGNE PAPERINO

Lo scugnizzo partenopeo si presentò infatti un giorno all’allenamento con un maglioncino tutto rosso di Donald Duck, il nostro Paperino (famoso personaggio Disney). Un capo d’alta moda tenendo conto che l’indumento in questione portava la firma di un certo Gucci, e costava attorno ai 1500 euro, cose che noi comuni mortali non potremmo mai permetterci. Prezzo o meno, la foto di Insigne con Paperino fece in breve tempo il giro del web, suscitando tanta curiosità e numerosi commenti, alcuni di approvazione, altri, un po’ meno. Altra mise che non passò inosservata e che sollevò numerose domande, fu quella sfoggiata una sera d’estate dall’esterno d’attacco della Juventus e della nazionale italiana, Federico Bernardeschi. Il calciatore bianconero si presentò con una gonna nera e una borsetta femminile.

LA GONNA DI BERNARDESCHI

“Per me lo stile e l’abbigliamento di una persona sono una rappresentazione di personalità – spiegò in seguito lo stesso calciatore – per me ognuno può fare ciò che vuole. Penso che quando qualcuno indossa capi di abbigliamento è un segno di personalità. Gonna? Non era una gonna, ma ora si possono modificare le facce figurarsi un pantalone..”. Altro calciatore che non passa inosservato ogni qual volta sceglie quali abiti indossare, è sicuramente Dani Alves, che in occasione della semifinale di andata di Champions League fra il Barcellona e il Bayern Monaco, si presentò alla partita con una giacca rossa, bermuda abbinati e… ciabatte. Uno stile che comunque portò fortuna ai blaugrana, che ebbero la meglio sui bavaresi con il risultato di tre reti a zero. Infine come dimenticarsi il “look dei look”, quello che Antonio Cassanò sfoggiò nel gennaio del 2006, durante la sua presentazione con il Real Madrid: la famosa giacca di pelliccia, abbinata a un sorriso a 32 denti e qualche chiletto di troppo.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore