CONDIVIDI
Ivan Rakitic
Ivan Rakitic (Getty Images)

Ivan Rakitic è l’ultima idea dell’Inter per il calciomercato in corso. Il club nerazzurro si sarebbe messo sulle tracce del nazionale croato di proprietà del Barcellona, dato in partenza dalla Catalogna. Il recente arrivo del gioiello De Jong dall’Ajax, nonché le parole del tecnico Valverde (“è stato importante ma non so se lo sarà ancora”), fanno chiaramente capire come l’esperienza del vice-campione del mondo in carica in quel del Camp Nou sia pressoché agli sgoccioli. L’Inter vorrebbe approfittarne, e stando a quanto raccolto dalla stampa sportiva iberica, pare che Antonio Conte abbia chiesto alla dirigenza di provare a portare ad Appiano Gentile il giocatore croato: “Rakitic piace all’Inter – scrive il quotidiano catalano Sport con Antonio Conte che ha chiesto espressamente il suo acquisto. L’Inter ha una lunga tradizione di giocatori croati e slavi e ora vuole Rakitic. Ci sono già stati i primi contatti per il suo acquisto”.

RAKITIC ALL’INTER? L’ELENCO DEGLI EX SLAVI

Come già anticipato, l’Inter vanta una lunga tradizione di giocatori provenienti dall’ex Jugoslavia, alcuni buoni, altri un po’ meno. Senza andare troppo lontano, si pensi a quelli già attualmente in rosa, leggasi il capitano Samir Handanovic, nazionale sloveno, nonché i due connazionali di Rakitic, Ivan Perisic e Marcelo Brozovic, che nel corso della loro esperienza in nerazzurro hanno alternato grandi prestazioni, ad altre un po’ più scialbe. I due calciatori provenienti dall’ex Jugoslavia più forti nella storia dell’Inter restano comunque Dejan Stankovic e Sinisa Mihajlovic. Il primo era stato acquistato dal club meneghino durante il gennaio del 2004, e a San Siro vi rimase fino alla stagione 2012-2013, vincendo lo storico triplete. Mihajlovic, invece, chiuse la sua carriera da calciatore proprio in nerazzurro, fra il 2004 e il 2006, disputando 25 gare e segnando 5 reti.

I FLOP PANCEV E VIDIC

Dopo l’esperienza sul campo, divenne il vice tecnico dei nerazzurri per due anni al fianco di Roberto Mancini, vincendo due scudetti e una Supercoppa italiana. Veniamo ora alle note dolenti, visto che sono stati diversi i flop slavi passati dalle parti di Appiano Gentile. Il flop assoluto resta senza dubbio Darko Pancev, macedone che ha giocato con la casacca dell’Inter, fra il ’92 e il ’95, pagato ben 14 miliardi di lire, uno sproposito al’epoca: segnò comunque 10 reti in 29 partite, ma non convinse mai del tutto, soprattutto per il suo costo. Operazioni più recenti sono invece quelle per Kuzmanovic e Vidic: se nei confronti del primo non vi erano tante aspettative, diverso il discorso per il secondo, arrivato dopo una grande esperienza allo United, disastroso in campo e lontanissimo dal calciatore visto all’Old Trafford. Altro mezzo flop è stato senza dubbio Mateo Kovacic, in cui l’Inter forse non ha creduto più di tanto: dopo essere stato ceduto al Real si trova ora a Londra, sponda Chelsea. Infine ricordiamo Stevan Jovetic e Adem Ljajic, calciatori che in nerazzurro hanno vissuto un’esperienza senza infamia e senza lode.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore