CONDIVIDI
TURIN, ITALY – FEBRUARY 28: Blaise Matuidi (R) of Juventus FC is challenged by Hans Hateboer of Atalanta BC during the TIM Cup match between Juventus and Atalanta BC at Allianz Stadium on February 28, 2018 in Turin, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

L’ultima voce di calciomercato circolante in queste ore vuole Matuidi in orbita Inter. Proprio così perché la compagine nerazzurra starebbe pensando di assicurarsi il centrocampista francese della Juventus, che quest’anno (probabilmente), troverà poco spazio visti gli arrivi di Rabiot e Ramsey. La Vecchia Signora non ha chiuso la porta definitivamente, sia perché l’ex Paris Saint Germain non sembrerebbe essere più centrale nel progetto 2019-2020, sia perché lo stesso transalpino potrebbe rappresentare la chiave per sbloccare definitivamente l’operazione Mauro Icardi. Il destino dell’ex capitano dell’Inter non sembrerebbe essere ancora segnato, e di conseguenza non è da escludere che nei prossimi tre giorni che ci separano dalla chiusura ufficiale del calciomercato estivo 2019, non possa succedere qualcosa.

MATUIDI ALL’INTER? ASAMOAH L’ULTIMO “CASO”

Nel caso in cui alla fine Matuidi lasciasse la Torino bianconera per trasferirsi all’Inter, il francese andrebbe a rimpolpare un folto gruppo di giocatori che ha appunto vestito la maglia delle due storiche rivali del Derby d’Italia, lasciando la Juventus per sbarcare fra le fila del Biscione. Senza tornare troppo indietro nel tempo, la scorsa estate fu la volta di Asamoah, terzino della nazionale ghanese che decise di lasciare la Continassa, con il contratto in scadenza, per trasferirsi appunto nella Milano nerazzurra: fu il 17esimo giocatore che dalla Juve sbarcò ad Appiano Gentile e chissà che Matuidi non divenga a presto il 18esimo. Prima del calciatore africano ci sono stati molti altri giocatori che hanno compiuto lo stesso percorso, come ad esempio Zlatan Ibrahimovic e Patrick Viera, che nella turbolenta estate del 2006, quando la Signora retrocedette in B per lo scandalo calciopoli, lasciarono appunto Torino per sbarcare a Milano.

DAVIDS, PERUZZI, SCHILLACI…

Viera lo fece per primo, il 2 agosto, raggiunto 8 giorni dopo (il 10 agosto) da Ibra. Andando più indietro nel tempo come dimenticarsi di Edgar Davids che nell’estate del 2004, dopo una parentesi in prestito di sei mesi al Barcellona, lasciò la Juventus per andare a giocare a San Siro: peccato però che al termine della stagione 2004-2005 arrivò la rescissione del contratto e l’olandese si trasferì al Tottenham. Nel 1999 fu invece la volta di una bandiera della Juventus come Angelo Peruzzi, che dopo 301 gare torinesi si trasferì in nerazzurro: anche in questo caso però, l’esperienza durò il tempo di una sola stagione, visto che a fine campionato, l’ex juventino venne ceduto alla Lazio. Infine, fra i casi più noti, quello di Totò Schillaci che fece il grande passo nell’estate del 1992: il bomber siciliano rimase a Milano fino al 1994, vincendo anche una Coppa Uefa.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore