CONDIVIDI
Suso e Lulic, Milan-Lazio
Suso e Lulic (Getty Images)

Si giocherà domani sera Genoa-Milan, sfida valevole per la settima giornata di Serie A. Si tratta di una gara fra due squadre quasi gemellate, visto che sono moltissimi i doppi ex nella storia dei due club. Durante gli ultimi anni della presidenza Berlusconi, l’ex ad Galliani e l’amico Enrico Preziosi, erano soliti scambiarsi i rispettivi giocatori, poi la “tradizione” è proseguita anche con l’avvento dei cinesi e del Fondo Elliot, anche se facendosi meno frequente. La domanda sorge spontanea: ve li ricordate tutti i doppi ex del Diavolo e del Grifone? Andiamo a scoprirli insieme, partendo da quelli che saranno (forse) in campo domani sera. Cominciamo da Suso, che è esploso proprio in rossoblu, e da Zapata, che ha lasciato il Milan da svincolato nella recente estate, per aggregarsi appunto ai giocatori del Genoa.

GENOA MILAN: LAPADULA, LAXALT, BERTOLACCI…

A loro aggiungiamo anche Lapadula, che il Milan comprò dopo una grande stagione in Serie B, ma che a Milanello, e nemmeno al Marassi, riuscì mai a riconfermarsi. Fra i recentissimi ex troviamo invece Diego Laxalt, che il Diavolo ha ceduto in estate a Torino dopo una stagione deludente, nonché Bertolacci, che al Marassi era un fenomeno e per cui il Milan investì svariati denari, fallendo clamorosamente. Dopo il ritorno a Genova gli è scaduto il contratto ed ora è in cerca di una nuova sistemazione. Ha vestito la doppia maglia anche Juraj Kucka, ma anche Luca Antonelli. A loro si aggiunge l’ex “bomberino” del Milan, Mbaye Niang (ora tornato in Francia), senza dimenticarsi Stephan El Shaarawy, che ora gioca in Cina, ricoperto d’oro. Come dimenticarsi poi di Cerci, o di Boateng: quest’ultimo, in realtà, non indossò mai la casacca rossoblu, visto che venne subito girato al Milan dove giocò in maniera spettacolare nei primi due anni per poi perdersi, fino alla nuova esplosione.

KALADZE, PALOSCHI, PANUCCI…

Altro doppio ex è Adel Taarabt, che a San Siro aveva fatto innamorare i tifosi meneghini, un po’ meno la dirigenza, mentre nei tempi meno recenti ricordiamo Alberto Paloschi, Alexander Merkel, Kaladze, e infine Christian Panucci, che giocò nel Genoa fra il ’91 e il ’93, per poi trasferirsi a Milanello fino al ’96. Rileggendo questo elenco, sono davvero pochi quei giocatori che hanno lasciato il segno dopo il cambio di casacca, e ad eccezione del Piccolo Faraone, che esplose letteralmente nel Milan, e di Suso, che fece bene da ambo le sponde, gli altri sono riusciti ad incidere solo con una sola delle due maglie.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore