“Dimissioni a stretto giro”: polverone Nedved, ecco cosa sta succedendo

Hanno generato clamore alcuni video con protagonista il vicepresidente della Juverntus Pavel Nedved: cosa sta succedendo

In campo è arrivato un pareggio contro la Roma che non è stato sufficiente per cancellare le critiche piovute addosso alla Juventus dopo il pareggio contro la Sampdoria.

Polverone Nedved: ecco cosa sta succedendo
Nedved © LaPresse

L’argomento del giorno però in casa bianconera non è la situazione della squadra di Allegri, né tantomeno le ultime mosse sul calciomercato. E’ Pavel Nedved al centro di un ‘caso’ mediatico per alcuni video (probabilmente vecchi) che sono stati pubblicati sui social e in breve tempo sono diventati virali. Immagini nelle quali il vicepresidente della società piemontese è in compagnia di alcune donne e si lascia andare a comportamenti che molti hanno giudicato come poco in linea con il suo ruolo in società.

I video che hanno visto Nedved protagonista stanno facendo discutere e hanno diviso in maniera netta la tifoseria bianconera. Da un lato c’è chi critica il vicepresidente juventino, accusandolo di non aver avuto un atteggiamento consono, con qualcuno che arriva anche a parlare di dimissioni. Dall’altro lato c’è chi, invece, invoca la tutela della privacy e la libertà anche per personaggi in vista come il ceco di fare ciò che crede nel proprio privato.

Juventus, polverone Nedved: cosa è accaduto

I video di Nedved alzano un polverone
Nedved © LaPresse

Il ‘caso’ Nedved, insomma, ha creato una spaccatura che può essere definita ‘tradizionale’ per questo tipo di vicende. Tra chi invoca la necessità da parte di personaggi pubblici di mantenere un comportamento consono anche nella vita privata e chi, invece, ritiene che tutti debbano essere liberi di scegliere il modo di comportarsi.

Qualche tweet pescato sui social, tra quelli riportabili, evidenziano questa spaccatura. C’è chi, infatti, evita di giudicare quanto fatto da Nedved però si sbilancia: “Non mi meraviglierei se si dimettesse a stretto giro di posta”. E chi, invece, sostiene la libertà del vicepresidente della Juventus: “Non mi sta simpatico ma uno come Nedved nel suo tempo libero e nel suo privato ha il diritto di fare e di divertirsi come vuole e come fanno tutti”. Divisione netta quindi e i video sono già diventati un polverone sui social…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.