Il ritorno del Ninja: Nainggolan è rinato e fa sognare Van Bommel

Nelle ultime settimane si è rivisto il miglior Radja Nainggolan, assoluto trascinatore del Royal Antwerp nel campionato belga

Dopo l’ultima non esaltante esperienza in Italia con la maglia del suo amato Cagliari, Radja Nainggolan nell’estate 2021 aveva scelto di salutare dopo tantissimi anni il calcio italiano per tornare in Belgio. L’ex centrocampista di Inter e Roma, pur di ritrovare se stesso dentro il rettangolo di gioco, aveva accettato la proposta del Royal Antwerp.

Il ritorno del Ninja: Nainggolan è rinato e fa sognare Van Bommel
Radja Nainggolan ©LaPresse

Quello che poteva sembrare a tutti gli effetti un passo indietro nella sua importante carriera, dopo un anno ha invece segnato il ritorno del Ninja ad ottimi livelli. In questo primissimo scorcio di campionato, il centrocampista belga si è preso sulle spalle l’Anversa rendendosi protagonista di una cavalcata incredibile. Dopo otto giornate trascorse in Jupiler League, Nainggolan e compagni si ritrovano al primo posto a punteggio pieno, con otto vittorie collezionate su otto match.

Numeri da urlo che hanno visto protagonista anche l’ex Cagliari con un gol e un assist all’attivo, realizzato nell’ultimo turno di campionato. Ad orchestrare quella che ad oggi sembra una macchina quasi perfetta è un volto noto sia del calcio europeo ma anche di quello italiano, vale a dire Mark van Bommel. L’ex Milan e Bayern Monaco è uno che di centrocampo e centrocampisti se ne intende eccome. Con molta probabilità, alla base della rinascita di Nainggolan c’è anche lo zampino del tecnico olandese.

Il ritorno del Ninja: Nainggolan è rinato e fa sognare Van Bommel
Radja Nainggolan ©LaPresse

Dietro il clamoroso inizio di campionato dell’Royal Antwerp, però, non c’è solo il Ninja. Altri calciatori noti come Toby Alderweireld, Viktor Fischer e Vincent Janssen hanno contribuito a far schizzare in alto il club di Anversa. Un percorso che sino a questo momento ha lasciato alle spalle società blasonate e forse più accreditate come il Genk e il Club Brugge, rispettivamente al secondo e terzo posto con cinque punti di svantaggio rispetto alla banda di Van Bommel. Nettamente più staccato invece l’Anderlecht, fermo al nono posto a quota dieci punti a causa di un inizio deludente in Jupiler League. 

E’ vero che siamo solamente all’inizio della stagione, ma se Nainggolan e compagni dovessero tenere questo ritmo a lungo, il Royal Antwerp potrebbe tornare a sognare non solo l’Europa, ma anche un campionato che da quelle parti manca dal 1957.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.