Oltre al danno, la beffa: Lazio umiliata e sospensione in tronco

Episodio curioso e grave al tempo stesso quello accaduto giovedì sera durante la partita tra Midtjylland e Lazio

Una serata nerissima è stata quella di giovedì sera per i colori della Lazio, a tutti i livelli e le latitudini. La squadra di Maurizio Sarri è caduta rovinosamente in casa contro il Midtjylland nella seconda giornata della fase a gironi di Europa League. Un 5-1 clamoroso e che rimarrà nella storia biancoceleste come una delle peggiori umiliazioni in assoluto. Una sconfitta che ha poi generato le dichiarazioni ormai circolate dappertutto e fonte di grandi polemiche.

luis alberto lazio autista atac sospeso 20220917
Luis Alberto, Milinkovic-Savic e Gila © LaPresse

Lo stesso Sarri ha confessato come non riesca a spiegarsi questi cali di tensione, questi approcci assurdi a determinate partite nonostante più di un anno di lavoro insieme. E poi la questione del ‘germe’ che infetta tutta la squadra e la porta a giocare con superficialità: “Se è un giocatore va ceduto immediatamente, se invece la colpa è mia sono pronto a fare un passo indietro“. Parole che hanno generato scalpore e stupore, gettando un’ombra sul futuro dell’allenatore della Lazio. I biancocelesti ieri hanno poi annunciato il rimborso del biglietto per i tifosi che erano in trasferta in Danimarca. Anche se pure quelli a Roma non se la sono passata granché.

Guarda la Lazio mentre guida l’autobus e frena a ogni gol: autista sospeso dall’Atac

sarri lazio autista atac sospeso 20220917
Maurizio Sarri © LaPresse

In particolare fa discutere anche un episodio accaduto proprio durante la partita, sul bus 881 che circolava nella capitale nella tratta corso Vittorio Emanuele-Pisana. Un passeggero ha infatti ripreso con il telefonino il conducente della vettura che – durante la guida – stava guardando la partita della Lazio contro il Midtjylland con lo smarpthone fissato al finestrino con una staffa. La foto è circolata ed è arrivata ai vertici Atac: gli ispettori – come riporta ‘repubblica.it’ – hanno poi investigato, contattato il passeggero e sono facilmente arrivati all’autista del bus.

Che è stato subito sospeso dal ruolo, oltre che dallo stipendio. Anche perché, come testimoniato dal passeggero, lo stesso conducente a ogni episodio significativo del match faceva corrispondere anche una brusca frenata. Ora il conducente dovrà andare a difendersi davanti alla commissione disciplinare, o almeno provarci vista l’evidenza dei fatti. Tutto durante la ‘settimana della Mobilità’ a Roma e con un altro grave episodio accaduto recentemente nella capitale, ovvero un autista che si è addirittura addormentato alla guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.