Pazzesco in Serie A: non succedeva da 68 anni

L’ultima giornata di Serie A appena conclusa ha fatto registrare un evento clamoroso che non si verificava da quasi 70 anni

L’inizio del campionato in corso sta senza dubbio facendo emergere tanti elementi inaspettati che coinvolgono soprattutto le big di Serie A. Una stagione strana, ancora indecifrabile, che si è conclusa con lo scontro diretto più atteso in questo momento tra le due squadre che hanno convinto di più. Milan e Napoli si sono sfidate per la vetta, alla fine è uscita vincitrice la squadra di Spalletti, che pure era in tribuna.

allegri inter juventus milan roma statistiche 20220919
Allegri © LaPresse

Nell’altro big match di giornata la Roma ha perso in casa contro l’Atalanta di Gasperini, che è volata clamorosamente al primo posto nonostante dei numeri offensivi lontani dalla vetta. La Dea si è dimostrata molto solida, soffrendo e non poco all’Olimpico, strappando i tre punti con una bella dose di fortuna e ringraziando la cattiva mira di Abraham e compagni. Al momentaccio delle big si aggiungono, anzi svettano, Inter e Juventus. I nerazzurri capitolano in casa di un’Udinese che insieme al Napoli è la squadra più in forma del campionato. Ma la squadra di Inzaghi è già arrivata a tre sconfitte nelle prime sette giornate, quasi quante ne aveva collezionate in tutto lo scorso campionato (quattro). E la Juve che ‘regala’ una giornata memorabile al Monza di Silvio Berlusconi all’esordio dell’ex Raffaele Palladino: la prima vittoria della sua storia in Serie A. E mettendo Allegri ancora più in difficoltà.

Serie A, quattro big ko lo stesso giorno: non succedeva dal 1955

allegri inter juventus milan roma statistiche 20220919
Simone Inzaghi © LaPresse

A ‘godere’, invece, sono state appunto Atalanta, Napoli e Lazio che hanno guadagnato punti sulle avversarie. Le prime due sono a pari punti in vetta alla classifica, a -3 c’è la squadra di Sarri che si è rialzata con un sonoro 4-0 in casa della Cremonese dopo la disfatta in Danimarca. Ko tutte le altre big: Inter, Juventus, Roma e Milan. Per di più lo stesso giorno, a distanza di poche ore l’una dall’altra. Un evento, quello delle sconfitte contemporanee di queste quattro squadre, che non si verificava addirittura dal 13 febbraio del 1955. Ovvero circa 68 anni fa. Un sintomo ulteriore di come il campionato sia ancora più equilibrato quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.