Cristiano Ronaldo al Milan, arriva la bomba: tre motivi per il sì

Arriva un nome nuovo per l’attacco del Milan in vista della prossima stagione, se non già per gennaio. I rossoneri pensano infatti al clamoroso colpo Cristiano Ronaldo che potrebbe tornare in Serie A per rilanciarsi dopo un ritorno molto difficile al Manchester United.

Un colpo che permetterebbe al Milan di avere ancora a disposizione una stella assoluta in attacco nel caso in cui Zlatan Ibrahimovic decidesse di lasciare il calcio giocato al termine della stagione. La trattativa potrebbe poi sbloccare altri obiettivi del club meneghino che sta cercando di rinforzarsi ulteriormente.

Calciomercato Milan, occhi su Ronaldo
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Calciomercato Milan, tre motivi per l’arrivo di Cristiano Ronaldo

Il primo motivo è riguardante la volontà del calciatore di andare via e trovare un club dove essere di nuovo protagonista. Le indiscrezioni sul nuovo libro del giocatore portoghese parlano di un ritorno sbagliato al Manchester United e di numerose critiche ai suoi attuali compagni di squadra che non considera al suo livello di stato di forma. Il secondo motivo è riguardante la ricerca da parte del Milan di un attaccante di livello internazionale e di esperienza che possa prendere il posto di Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese potrebbe tornare solo per qualche partita da qui alla fine della stagione, dicendo poi addio all’attività agonistica al termine del campionato in corso. Il terzo ed ultimo motivo è quello riguardante Rafael Leao con il giocatore che sta trattando il rinnovo con i rossoneri. L’agente del giovane attaccante lusitano è lo stesso di CR7 con Jorge Mendes che potrebbe lavorare per creare una coppia tutta portoghese alla corte di Stefano Pioli.

Milan, perché no Ronaldo

Non mancano chiaramente anche gli aspetti che rendono difficile l’affare. L’alto ingaggio percepito dal giocatore classe 1985 rende di fatto difficile, se non impossibile per il Milan sostenere una spesa del genere. Il club meneghino dovrebbe sperare in un vero e proprio regalo da parte del neo presidente Cardinale per chiudere il colpo in entrata con delle uscite che diventerebbero necessarie per far rifiatare le casse del club. Da capire poi come Ronaldo andrebbe ad integrarsi in uno spogliatoio di giovani che ha in Ibrahimovic il leader carismatico, accompagnato da altre figure come Kjaer. Molto poi dipenderà dal risultato della partita del Milan in casa contro il Salisburgo con i rossoneri che sono alla ricerca della qualificazione agli ottavi di Champions League. La volontà dell’ex Real Madrid e Juventus infatti è quella di giocare ancora la massima manifestazione continentale per aumentare i propri record.

Sulle tracce del calciatore ci sono ovviamente molte squadre, anche in MLS ma sono poche quelle che possono permettersi l’ingaggio della punta. Quello che appare certo è che l’attaccante lascerà il Manchester United a gennaio.