Pioli ha detto basta: rivoluzione Milan, modulo ribaltato

Il ko in Supercoppa ha aperto una vera e propria crisi in casa Milan. I rossoneri arrivano da due pareggi in campionato contro Lecce e Roma, dall’eliminazione in Coppa Italia per opera del Torino e dal pesante ko nel derby in Arabia Saudita. Ora Stefano Pioli, mai così in difficoltà dal 2020 in poi, dovrà trovare le giuste contromisure per cercare di risollevare le sorti rossonere.

Il tecnico sarebbe pronto a rivedere il proprio modulo per cercare di trovare la giusta quadratura del cerchio. A rischio alcuni big che potrebbero perdere il posto per le prossime uscite. Il tecnico è chiamato anche a valorizzare maggiormente il mercato estivo di Maldini e Massara, finora fallimentare.

Milan, rivoluzione Pioli
Pioli

Crisi Milan, Pioli verso il cambio di modulo

Il Milan ha perso in maniera netta il derby contro l’Inter, mancando l’occasione di portare a casa un trofeo in questa stagione. Le difficoltà in campo sono palesi con alcuni calciatori che denotano uno stato di forma davvero approssimativo. Stefano Pioli è pronto a prendere le contromisure già in vista della partita contro la Lazio. Possibile un cambio di modulo per cercare di dare maggiore sostanza al reparto di centrocampo, apparso in forte difficoltà contro quello dell’Inter. I soli Tonali e Bennacer non possono affrontare mediane a tre e Pioli appare pronto a lasciare il 4-2-3-1 per passare ad un più coperto 4-3-3. Il tecnico è pronto a cambiare anche gli interpreti in campo con il rilancio di alcuni calciatori lasciati finora in panchina.

Formazione Milan, le scelte di Pioli

In porta, fino al recupero di Maignan, che dovrebbe avvenire per inizio marzo, ci sarà Tatarusanu. In difesa Calabria se la vedrà con Dest, apparso più brillante in questo inizio di 2023. Al centro possibile rivoluzione. Tomori e Kalulu non sembrano dare le giuste garanzie come accaduto nel 2022. Occhio al rilancio del giovane Thiaw, arrivato in estate e impiegato con il contagocce da Pioli. Possibile titolarità per Kjaer, fondamentale anche dal punto di vista del carisma. A sinistra è intoccabile Theo Hernandez. Tonali e Bennacer saranno i perni del centrocampo ma ci sarà un maggiore turnover per dargli possibilità di riposare anche in vista del ritorno della Champions League. Al loro fianco si alterneranno Pobega e Vranckx. Da non escludere invece una cessione in prestito di Adli che non ha convinto finora. In attacco certo del proprio posto Leao, ci sarà alternanza tra Giroud ed Origi, ora pienamente recuperato. A destra solita staffetta tra Saelemaekers e Messias.

Milan, cambio modulo
Maldini © LaPresse

Si attende poi il recupero degli infortunati di lungo corso. Oltre a Maignan, Pioli spera di avere presto a disposizione Florenzi ed Ibrahimovic, importanti anche dal punto di vista caratteriale e di spogliatoio.