Psg, cosa c’è dietro la presunta lite tra Mbappé e Neymar

Christophe Galtier, tecnico del Paris Saint-Germain, chiarisce la situazione sulla presunta lita tra Mbappé e Neymar

Il tecnico del Paris Saint-Germain Christophe Galtier ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Brest e ha fatto chiarezza sulla presunta lita tra Mbappé e Neymar: Il rapporto tra Ney e Kylian è ottimo, c’è stata una classica situazione di campo ma ne hanno parlato. Mbappé non ha visto Neymar, era concentrato sulla palla e sul tiro. Sono sicuro che, se capiterà, farà degli assist. non voglio fare giri di parole. Fanno gli esercizi insieme, sono spesso insieme nel riscaldamento. Poi è chiaro che quando uno vede le immagini tutto sembra semplice. Non ho sentito nulla di negativo dopo la partita”.

Mbappé e Neymar © LaPresse
Mbappé e Neymar © LaPresse

Il caso Donnarumma e il dualismo con Navas

Il tecnico poi ritorna sul ‘dualismo’ tra Keylor Navas e Gianluigi Donnarumma: “Non ci sarà alcun turnover, non sono quel tipo di allenatore. Donnarumma è giovane e spesso lo dimentichiamo. Ha sbagliato un’uscita ma ha fatto due parate decisive (con la Juve). Ne abbiamo parlato; ha fisico, tecnica, non voglio che un errore condizioni i giudizi”. Ma l’erroraccio di Donnarumma contro la Juventus non è passato inosservato alla dirigenza del PSG e può essere anche sintomo dei malumori dell’ex Milan. La sfida tra PSG e Juventus ha offerto numerosissimi spunti di riflessione, tecnici, tattici ma non solo. I francesi hanno mostrato la loro grande qualità, lo spettacolo del gioco quando Messi, Neymar e Mbappe si accendono. Ma al contempo, hanno anche – per certi versi – fatto il minimo indispensabile, non chiudendo definitivamente la gara nel primo tempo.

Donnarumma © LaPresse
Donnarumma © LaPresse

I bianconeri, invece, sono rimasti sempre in corsa, giocando forse la partita migliore dell’anno, anche considerando l’avversario. Anche la Juve ha avuto le sue occasioni, sbattendo su Donnarumma che però l’aveva riaperta con un pessimo intervento in uscita. Quella sul gol di McKennie è stata l’ennesima ‘papera’ del portiere italiano, che già l’anno scorso – al netto di parecchi interventi decisivi – ha fatto discutere per più di qualche errore evidente. E la presenza di Keylor Navas non fa che aumentare i dubbi. A parlarne è ‘L’Equipe’, che scrive di alcune importanti retroscena sulla questione portiere al PSG. L’errore contro la Juventus, infatti, non ha lasciato indifferente la dirigenza dei parigini, con Luis Campos in primis che si interroga da tempo sul dualismo Donnarumma-Navas e la partenza del costaricano. L’ex Real è rimasto al PSG dopo che era praticamente già fuori dal Parc des Princes e sembrava diretto a Napoli.

Il turnover e il caso Icardi

Il turnover invece ci sarà in altri reparti: “A qualcuno manca il ritmo, come Soler e Fabian. Non schiererò gli stessi 11, nemmeno ad Haifa. Dobbiamo dare freschezza e coinvolgere tutti. Devo capire come integrare 4-5 nuovi dall’inizio”. Il tecnico infine torna sulla cessione di Mauro Icardi: “Abbiamo fatto quello che dovevamo. Molti dei giocatori in prestito potrebbero tornare a fine stagione, sarà un bene perché avranno giocato di più. Spero che Mauro sia felice ed efficiente”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.