Unconventional Var. Episodio pazzesco in Serbia: l’arbitro la combina grossa

In un’epoca in cui il Var ha totalmente cambiato il calcio e il modo di arbitrare, l’episodio accaduto è davvero clamoroso

L’onda lunga di Juve-Salernitana si è esaurita solo grazie all’ennesimo tonfo della squadra di Allegri contro il Benfica. Un ko che ha fatto dimenticare improvvisamente, almeno all’appreza, il disastro dell’Allianz Stadium di domenica sera. E con lui pure gli altri episodi molto dubbi a Bologna, Lecce, Roma ed Empoli.

var serbia arbitro telefono gol 20220916
Arbitro al Var © LaPresse

Sta di fatto che lunedì e martedì sono stati probabilmente i giorni più caldi a livello di polemiche da quando esiste il Var. Una tecnologia che ha rivoluzionato totalmente il calcio a tutti i livelli, ha cambiato il modo di arbitrare e – a dispetto della volontà principale di non modificarne i ruoli – anche il lavoro dell’arbitro. Un’influenza inevitabile, anche se a Torino l’episodio è stato ben più grave di una mera decisione o interpretazione del direttore di gara. Per questo fa ancora più sorridere quello che è avvenuto in Serbia durante una partita.

Incredibile in Serbia: annulla un gol rivedendolo sul telefono di un tifoso

var serbia arbitro telefono gol 20220916

In una partita di categoria minore, infatti, l’arbitro ha deciso di convalidare un gol. Fino a qui, chiaramente, nulla di strano. Se non fosse che dagli spalti qualcuno, come spesso accade, è riuscito a riprendere l’azione della rete e probabilmente nel rivederla si è accorto di una irregolarità. Questo tifoso ha quindi deciso di richiamare in qualche modo l’attenzione dell’arbitro. Un’impresa, almeno sulla carta. Invece il direttore di gara accoglie il richiamo del ‘Var’ che in questo caso era un semplice tifoso dotato di smartphone.

L’arbitro si è così avvicinato a bordocampo e ha fatto segno di voler rivedere l’azione sul telefonino, che gli è così arrivato dagli spalti. E dopo questa curiosa ‘on field review’ ha effettivamente deciso di tornare verso il centro del campo e annullare il gol. Una dinamica che senza dubbio avrà scatenato e scatenerà parecchie polemiche, creando un precedente a dir poco scomodo per tutti gli altri direttori di gara. Un Var decisamente non convenzionale, oltre che ovviamente una revisione parziale o comunque inaffidabile, almeno in teoria visto che non si conosce quale sia stata l’irregolarità. Ma è un segno ulteriore di come il Var abbia decisamente trasformato tutto il calcio, a partire dalle serie minori e dai campetti di provincia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.